Comune di Borzonasca
01        

MENU'

Territorio

NATURA E PARCO

È la natura la vera protagonista di questo territorio, la natura selvaggia dei monti e la natura modellata da generazioni di agricoltori. Dai pascoli e dalle faggete di crinale fino ai castagneti di fondovalle, si susseguono ambienti diversi, alcuni con forti elementi di mediterraneità affiancati ad altri tipicamente montani. Qui è possibile scoprire una gran varietà di rocce caratterizzate da forme, talvolta insolite, che si manifestano nel paesaggio: tra le più curiose, i resti di antichissime colate laviche o di estese frane sottomarine e, soprattutto, la famosa Pietra Borghese, un vistoso monolite di roccia ricco di storia ed in grado di far impazzire le bussole quando sono nelle vicinanze della sua imponente massa scura Alcuni degli aspetti più affascinanti della natura, che testimoniano la qualità degli ambienti che circondano Borzonasca, sono costituiti dalla presenza di specie animali rare come il lupo, l'aquila reale e dalla flora con le fioriture vistose e protette dei tulipani selvatici, le piccole piante insettivore nascoste nelle numerose zone umide del territorio e le tante specie rare e pregiate descritte in un libro pubblicato dal Parco. Un ultimo cenno meritano le acque per la loro purezza, per il fascino di alcune conche lacustri quali i laghi artificiali di Giacopiane e quelli più piccoli di Zolezzi e di Malanotte, nonché dei torrenti Sturla e Penna. Cuore di questo paradiso naturale è il Parco Naturale Regionale dell'Aveto, che si estende nella parte settentrionale e nell'estremo sud-orientale del Comune di Borzonasca, lungo il crinale attraversato dall'Alta Via dei Monti Liguri, che qui si sviluppa per almeno tre tappe offrendo ai visitatori pascoli, boschi e panorami mozzafiato come quelli che si possono osservare dai monti più elevati l'Aiona, lo Zatta e il Ramaceto.Il Parco è attraversato da chilometri di sentieri organizzati secondo le più svariate esigenze, dai brevi percorsi per gli amanti della passeggiata ai lunghi trekking che consentono di vivere in diretta ed intensamente il territorio.Tra i numerosi punti di riferimento per le escursioni emerge il Rifugio Monte Aiona (a 1.500 metri s.l.m.), meglio conosciuto come Rifugio di Prato Mollo dal nome del pianoro sul quale si affaccia l'edificio e smorza la sua pendenza il versante orientale del Monte Aiona. Si tratta di un rifugio dove è possibile pernottare e si gusta una cucina costituita anche da piatti locali.
Indietro
Privacy - Note legali - Web-agency: Servizi per l'innovazione