Comune di Borzonasca
01        

MENU'

Il Comune informa

 
REDDITO DI CITTADINANZA

Reddito di Cittadinanza A partire dal 6 marzo 2019 potranno essere presentate le domande per usufruire del reddito di cittadinanza. Gli eventuali beneficiari di tale misura potranno recarsi direttamente all’ufficio postale oppure ai centri di assistenza fiscali accreditati (Acli, Cgil, Cisl, Confederazione Italiana Agricoltori, etc.) per compilare la relativa domanda, che dovrà essere inviata telematicamente all’Inps entro dieci giorni lavorativi. L’INPS si occuperà di valutare le suddette domande, accogliendole o respingendole. Requisiti : • essere in possesso della cittadinanza italiana, oppure cittadini di uno Stato membro UE. È riconosciuto anche agli stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno di lungo periodo; • essere residenti in Italia, in via continuativa, da almeno 10 anni; • avere un ISEE inferiore a 9.360,00 €; • avere un patrimonio immobiliare (nel quale non è compresa la casa d’abitazione) inferiore a 30.000,00 €; • avere un patrimonio mobiliare inferiore a 6.000€ ( depositi bancari o postali, titoli di stato,etc.). Tale patrimonio può arrivare fino ad Euro 20.000,00 per i nuclei famigliari con disabili. Non hanno diritto al reddito di cittadinanza: • i nuclei familiari dove un componente sia in possesso di auto o moto immatricolati nei 6 mesi precedenti alla richiesta del RdC, nonché di auto di cilindrata superiore ai 1.600 cc e moto di cilindrata superiore ai 250 cc immatricolati negli ultimi 2 anni; • i nuclei familiari dove un componente sia in possesso di navi e imbarcazioni da diporto; • i soggetti che si trovano in stato detentivo per tutta la durata della pena; • nuclei familiari dove uno dei componenti risulti essersi dimesso dal lavoro nei 12 mesi antecedenti al momento della domanda (ad eccezione delle dimissioni per giusta causa rientrano in tale categoria mancato pagamento da parte del datore di lavoro dei contributi Inail ed INPS, molestie sessuali, richiesta di comportamenti illeciti da parte del datore di lavoro ). Il reddito di cittadinanza si compone di due elementi sotto elencati : 1.una componente, ad integrazione del reddito famiglia che può arrivare fino ad una soglia massima pari ad Euro 6.000 annui ( Euro 500,00 al mese); 2.una componente, ad integrazione del reddito delle famiglie che vivono in affitto, pari all’ammontare del canone di locazione che può arrivare ad una soglia massima di Euro 3.360,00 ( Euro 280,00 al mese). Una volta riconosciuto da parte dell’INPS il diritto a percepire il reddito di cittadinanza, è previsto che entro 30 giorni il richiedente sia convocato al Centro per l’impiego per firmare il patto per il lavoro. Il reddito di cittadinanza viene erogato per 18 mesi e può essere rinnovato per altri 18 dopo un mese dalla scadenza del primo .Le aziende che decidano di assumere un beneficiario del reddito di cittadinanza nei primi 18 mesi di fruizione del beneficio, otteranno un contributo sotto forma di esonero contributivo pari alla differenza tra 18 mesi e i mesi già fruiti dal beneficiario.



DATA DI PUBBLICAZIONE: 02/02/2019
 
 
Privacy - Note legali - Web-agency: Servizi per l'innovazione